«Dall’eccellenza all’arte, questo è Ferragamo»

«Dall’eccellenza all’arte, questo è Ferragamo»

Parla Stefania Ricci, direttore della Fondazione. «E quanto entusiasmo per organizzare il Comics Jam!»

Com’è nata l’idea di celebrare la creatività e l’unicità di Ferragamo tramite un mezzo di comunicazione come il fumetto?

In occasione dell’ultima mostra organizzata dal Museo Ferragamo “Il calzolaio prodigioso”, inaugurata lo scorso 18 aprile, siamo entrati in contatto con Frank Espinosa, noto autore di comics a livello internazionale che ha realizzato per questo progetto una storia a fumetti su Salvatore Ferragamo. Vedendo il suo lavoro non solo finale, ma il lungo excursus preparatorio è emerso come il processo creativo di un fumettista sia affine a quello del calzolaio che assembla, corregge e interviene sul suo lavoro. Avendo noi come Fondazione Ferragamo la mission di formare e aiutare i giovani e al tempo stesso di tramandare i valori di Salvatore Ferragamo, il mondo dei fumetti ci è sembrato un’area di grande interesse, innovativa e trasversale per comunicare i principi su cui si basa la Fondazione e i suoi obiettivi, parlando di artigianato e di formazione in un modo accessibile anche ai più giovani

Quali sono stati, almeno fino a oggi, i passi più difficili durante la progettazione e la realizzazione del Comics Jam?

La parte organizzativa di questo progetto è stata ed è la parte più difficile, perché vede coinvolta la città, e tanti partner associati. È anche vero tuttavia che la difficoltà reale è stata supportata dall’entusiasmo e dalla voglia di tutte le persone coinvolte di fare un progetto concreto.

Comics Jam è un evento/performance ispirato al mondo delle scarpe nello spirito della mostra “ll calzolaio prodigioso”. Può spiegarci qual è la specificità di questa mostra?

La mostra ha voluto raccontare il mondo dell’artigianato attraverso le calzature, il lavoro, la cultura, la simbologia che sta dietro un mestiere antichissimo, di cui Salvatore Ferragamo è un illustre rappresentante. Ma non è solo una mostra di storia e di opere del passato, è un progetto dinamico che riproduce in chiave contemporanea un format rinascimentale, caro alla città di Firenze, in cui intellettuali, artisti e artigiani operavano insieme per un fine comune. In questa mostra infatti oltre a storici e studiosi dell'arte sono stati coinvolti artisti, filosofi, direttori di cinema, musicisti che hanno cercato di creare qualcosa di nuovo seguendo il tema ispiratore.

Il Museo Salvatore Ferragamo è ormai un’eccellenza e un polo culturale, penso per esempio alle mostre “Salvatore Ferragamo. The Art of Shoe”, “Greta Garbo” e “Marylin”. Qual è quindi il rapporto tra il museo e la città di Firenze e la Toscana?

Il Museo Salvatore Ferragamo nasce come un museo legato a un’azienda che opera nel settore moda, che per la sua natura parla un linguaggio universale dove la cultura, la creatività, il fare artigiano si combina alla società, all’innovazione, alla tecnologia. Rispetto quindi alle istituzioni che operano in ambiti strettamente artistico-culturali, il Museo ha la facoltà di operare in modo trasversale, meno accademico nel senso classico del termine, contribuendo a mettere insieme la cultura tradizionale e la contemporaneità in un mix di linguaggi diversi.

Qual è il rapporto tra la Fondazione Ferragamo e i social media?

I social media sono fondamentali per comunicare i valori della Fondazione, i progetti, le prospettive, che sono indirizzate in prevalenza ai giovani, i veri destinatari e autori dei social media.

Può anticiparci qualcosa sui prossimi progetti?

A breve porteremo avanti un progetto rivolto alle famiglie che vede accomunati i musei statali con il Museo Ferragamo e soprattutto con l’esperienza di abili artigiani calzolai, per far capire anche ai più piccoli come ogni prodotto e ogni storia siano frutto di lavoro, passione, dedizione e di una lunga sperimentazione sulle tecniche e sulla propria personale abilità.  

Reporter:

Alessandro Cavaleri

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Fondazione Ferragamo

Caratteri rimanenti: 400

Recent Post