Salvatore Ferragamo: tra Moda e Cultura

CONFERENZE NELLE SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO, ANNO SCOLASTICO 2016-2017

Perché un progetto della Fondazione Ferragamo rivolto alle Scuole, ai giovani che vivono nella moda, che consumano la moda ?

La risposta è semplice: la moda dovrebbe diventare per loro oggetto di riflessione in quanto è incursione in mondi differenti, scambio felice di influenze e contaminazioni, stile di vita, scena generale, proposta complessa e complessiva. Il vestito, come nota Roland Barthes, si dice in molti modi. Se ne parla in letteratura, al cinema, alla televisione, nella conversazione quotidiana, nelle riviste specializzate, nei pettegolezzi. E l’abito stesso prende la parola nelle sfilate, nelle vetrine, nelle strade, nei romanzi, nei quadri. Esiste un vestito parlato ed uno parlante, che qualifica, che indica appartenenza, che segna novità. Colui che lo crea, è  artista e artigiano nello stesso momento, ascolta le molte suggestioni, lontane anche nel tempo e nello spazio, che interagiscono con la storia personale, la cultura, la società. Colui che lo usa, come lo scrittore, il pittore , è il suo maggiore interprete: i vestiti diventano  elementi significativi  delle rappresentazioni, simboli che colpiscono l’immaginazione del lettore più di tante parole.

Il vestito, la scarpa, il cappello, nati dall’esigenza dell’uomo di coprirsi, comunicano, quindi, altro per cui seguire le loro trasformazioni e reinterpretazioni può diventare un modo stimolante per indagare la nostra storia.

E questo è ciò che la Fondazione Ferragamo ed il Museo Salvatore Ferragamo, testimoni di questi cambiamenti grazie ad una ricca collezione voluta con lungimiranza da Salvatore, fondatore della maison, e continuata dai suoi eredi (ma anche grazie al continuo impegno nella creazione di mostre che studiano, raccontano epoche, personaggi) vogliono fare: proporre agli studenti una lettura diversamente declinata di un fenomeno, la moda, che comunemente viene circoscritto nell’ambito dell’effimero ed offrire attraverso un fil rouge non sempre utilizzato nuovi spunti verso la conoscenza del mondo contemporaneo.

Il progetto Salvatore Ferragamo: tra moda e cultura, iniziato nell’a.s.2011-2012, si quest’anno è stato composto dai seguenti  percorsi:

Moda e Letteratura, articolato in tre conferenze;  

Arte e Moda, modulato in una visita alla mostra in corso al Museo Salvatore Ferragamo, una conferenza  e un’attività laboratoriale in classe;  

Moda, Cultura e Società nel XX e XXI secolo, articolato in tre conferenze.

I docenti hanno potuto scegliere uno o più percorsi oppure solo una o più conferenze, appartenenti allo stesso percorso o a percorsi diversi, al fine di costruire un proprio itinerario che tenga conto delle necessità didattiche del programma e, non ultimo, degli interessi degli alunni.   

Gli alunni della IIIB del Liceo Artistico Statale L.B.Alberti hanno partecipato al percorso N. 2 Arte e Moda ed hanno poi realizzato degli elaborati di approfondimento sui temi trattati, visibili nella gallery sottostante.

Complimenti a tutti i partecipanti per l'interesse dimostrato verso il progetto e per l'impegno e la passione riversati nelle produzioni personali. 


nome autore

Indossando Gaudì. Di Maurri Clara, Merlotti Anna. 

Pablo Picasso - il periodo blu. Di Maurri Cristina.

The starry night. Di Izzo Alice, Nazzi Bianca.

Riflesso nella moda. Di Ceruti Giovanni, Lopomo Livia, Sieni Lisa.


Cosplay. Di Casavecchi Sofia, Troise Antonietta.

Tra Arte e Moda. Di Vascellari Lucia.

Japonisme. Di Manelli Eva, Moriani Enrico, Puccini Benedetta, Zappi Claudio.